logo
 | 

Il Festival di Venezia è tornato

Dal 30 agosto al 9 di settembre Venezia sarà impegnata con la 74esima edizione del Festival del Cinema

Numero 8 di Suburra ha completamente rivoluzionato il Festival di Venezia. Oltre ad essere il primo uomo che fa da padrino al Festival, Alessandro Borghi ha fatto il suo saluto dal motoscafo con un outfit totalmente diverso da come tutti si aspettavano: jeans e maglietta bianca.

Inizia così questa settantaquattresima edizione del Festival, edizione in cui si potranno vedere dei film davvero interessanti, come per esempio quello di Friedkin che è riuscito a filmare l'ultimo esorciscmo di padre Amorth e lo proporrà come documentario di durata pari a 68 minuti. Un altro horror\thriller atteso è quello di Darren Aronofsky, Mother, dove la trama si basa su una coppia sconvolta dall'arrivo di due ospiti nella loro casa.

 

 


 

 

Per quanto riguarda i film italiani, in gara ce ne sono ben 4. Il primo è di Paolo Virzì, The Leisure Seeker, che trasporta sul grande schermo la storia raccontata nel libro In Viaggio contromano di Michael Zadoorian; il secondo è di Sebastiano Riso ed insieme a Micaela Ramazzotti, in Una Famiglia, raccontano il tema dell'utero in affitto e la vendita del corpo femminile; i Manetti Bros raccontano con il musical Ammore e Malavita amore, musica, azione e pallottole dei vicoli partenopei; l'ultimo film è di Andrea Pallaoro che si è dedicato ad un one woman show perché Hannah, il suo film, si concentra sulla storia della protagonista che ha diviso la sua vita con suo marito che poi lo vede arrestato per un crimine terribile.

ARTICOLO DELL'AUTORE Annalisa Pasina

Amo leggere, scrivere e ascoltare musica. In camera ho più CDs che vestiti.

Commenti