logo
 | 

Lenovo Moto G5 Plus, il migliore sotto i 300 euro

La serie Moto G è sempre stata caratterizzata da un ottimo rapporto qualità-prezzo e anche questo Moto G5 Plus non è da meno, aggiudicandosi la carica di miglior dispositivo sotto i 300 euro.

Confezione di vendita:

La confezione di vendita di Moto G5 Plus è abbastanza povera, dato che troviamo solamente il cavo USB - Micro-USB e il caricatore Turbo Power, che permette di caricare la batteria del 40% in soli 30 minuti.

Design ed ergonomia:

Possiamo sicuramente affermare che Moto G5 Plus non ha un design banale; la parte posteriore infatti è dominata dal grande oblò che ospita la fotocamera da 12 Megapixel e il doppio flash led. La cover posteriore è completamente in metallo, eccezion fatta che per le due classiche fasce che ospitano le antenne. Infine troviamo un frame laterale anch’esso in metallo con degli inserti cromati che si ripetono anche sulla capsula auricolare che funge anche da autoparlante di sistema.


Sul fronte invece si nota il sensore d’impronte digitali, che oltre a leggere le nostre impronte con un’ottima velocità, permette anche di bloccare il dispositivo e di navigare all’interno dell’interfaccia. Con un singolo tocco possiamo infatti tornare alla home, con uno swipe verso sinistra si torna indietro mentre con uno swipe da destra si accede alle applicazioni recenti. Per utilizzare Google Now On Tap (oppure Google Assistant se abbiamo lo smartphone in lingua inglese) invece dovremo effettuare una pressione prolungata. Si tratta di un metodo di navigazione perfetto per chi vuole sfruttare tutto il display a disposizione. Ovviamente si possono utilizzare i classici tasti a display, cosa che personalmente preferisco.


L’unica nota di demerito è la presenza nel fondo di una presa Micro-USB anziché di una più moderna Type-C.

Le dimensioni sono compatte trattandosi di un dispositivo con un pannello da 5.2 pollici: Moto G5 Plus misura infatti 150.2 x 74 x 7.7 mm per un peso complessivo di 155 grammi. Grazie a ciò il dispositivo si impugna facilmente e non ci scivola dalle mani.

Display:

Il display è un’unità IPS da 5.2 pollici con risoluzione Full-HD e una densità di 424 ppi. Si tratta di un pannello perfetto per la fascia di prezzo in cui ci troviamo, con un’ottima riproduzione dei colori e degli ottimi angoli di visuale. Via software è inoltre possibile modificare la temperatura del colore impostandola su due diversi livelli.


Hardware e prestazioni:

Sotto la scocca troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 625, GPU Adreno 506, 3 GB di Ram e 32 GB di memoria espandibili tramite Micro-SD. Fortunatamente il carrellino può ospitare contemporaneamente due Nano SIM ed una Micro-SD di modo che non dobbiamo rinunciare all’espansione di memoria se vogliamo la seconda SIM. La Micro-SD è inoltre formattabile come memoria interna in modo da memorizzare applicazioni e i loro relativi dati.

Il dual SIM è di tipo Dual Standby e possiamo scegliere alternativamente la SIM che potrà utilizzare la connessione 4G. E’ possibile inoltre scegliere diversi profili di utilizzo delle due SIM, in modo da ottimizzare al massimo l’utilizzo.


Come da tradizione Moto, la ricezione e le performance in chiamata non hanno nessun tipo di problema; anche in vivavoce si riesce tranquillamente a colloquiare grazie all’autoparlante ottimo. Tale autoparlante però risulta leggermente sottotono quando lo si utilizza per la riproduzione multimediale.

Le prestazioni generali sono veramente ottime per la fascia di prezzo in cui ci troviamo. Durante tutte le tipiche attività giornaliere come navigazione web, social e qualche giochino non ho mai notato nessun cedimento e tutto è sempre filato via come l’olio. Non ho notato nemmeno episodi di surriscaldamento e tenete presente che le temperature durante i giorni di prova raggiungevano i 30-40 gradi.

Software:

A bordo troviamo Android in versione 7.0 con una personalizzazione praticamente Stock. Il launcher è simile a quello dei Pixel e le uniche personalizzazioni sono le Moto Actions e il Moto Display. Le Moto Actions sono le classiche gesture, tra cui la più famosa è quella del martello per attivare il flash e la rotazione del polso per accedere alla fotocamera. Il Moto Display qui è nella sua versione depotenziata, dato che mancano i sensori per permettere di attivare lo schermo passando sopra la mano. Lo schermo perciò si illuminerà solamente quando arriva una notifica o quando impugniamo il dispositivo e potremo interagire con la notifica, oltre che a leggerne il contenuto. Rispetto all’anno scorso si è vista l’introduzione di una ghiera circolare che mostra l’andamento della carica della batteria.

Fotocamera:

Moto G5 Plus monta una fotocamera posteriore da 12 Megapixel con apertura f/1.7 ed una anteriore da 5 megapixel con un ottimo angolo di visuale in modo da includere più persone possibili nei nostri selfie.

La qualità fotografica è molto buona per la fascia di prezzo in cui ci troviamo e riusciamo a sfornare degli ottimi scatti quando le condizioni di luce sono ottimali. Quando scende l’oscurità il rumore si fa sentire ed inoltre bisogna stare attenti a non muovere troppo il telefono dato che il tempo di esposizione viene aumentato in modo da catturare più luce.

Come al solito potete dare un’occhiata agli scatti non compressi nella galleria posta a fondo articolo.

I video invece possono essere registrati in Full HD fino a 60 fps e anche in 4K a 30 fps e risultano di buona qualità e ben stabilizzati nonostante non sia presente la stabilizzazione ottica.

L’interfaccia della fotocamera è minimale e semplice ma con tutti i comandi che ci si aspetta. E’ presente anche una modalità manuale che ci permette di modificare svariati parametri, per la gioia degli appassionati.  

Batteria:

L’autonomia è sicuramente uno dei punti di forza di questo dispositivo. La batteria da 3000 mAh unita al processore ben ottimizzato e poco energivoro, riesce a garantire un’autonomia da record: con un utilizzo prettamente sotto linea WiFi sono riuscito a coprire 26 ore con quasi 8 ore di display attivo, mentre sotto copertura 4G sono arrivato a 13 ore di utilizzo con 7 ore di display attivo. Sono dei numeri veramente pazzeschi e sicuramente con un utilizzo più blando si riuscirà a coprire due giornate.


8.0

ZeroMag SCORE

GIUDIZIO FINALE

Lenovo Moto G5 Plus è assolutamente una certezza nella fascia inferiore ai 300 euro. Attualmente si trova a circa 240 euro su Amazon e per questa cifra riusciamo a portarci a casa uno smartphone con una autonomia estrema e delle ottime prestazioni. Non sono riuscito a trovarli un vero difetto, l’unica cosa che mi ha fatto storcere il naso è la mancanza della usb Type-C. L’unica cosa che magari potrebbe frenare nell’acquisto è l’enorme oblò della fotocamera ma vi assicuro che dal vivo è più bello rispetto a quanto si possa vedere in foto.

 

Design ed Ergonomia
8.5

 

Display
8.0

 

Hardware e Prestazioni
8.5

 

Software
8.5

 

Fotocamera
7.8

 

Batteria
9.5

PRO

  • - Autonomia molto elevata
    - Android in versione stock
    - Ottima esperienza di utilizzo generale

  •  

CONTRO

  • - Presa Micro-USB al posto della Type-c
    - Foto rumorose al buio

  •  

ARTICOLO DELL'AUTORE Marco Gomiero

Ingegnere Informatico, Sviluppatore Android, Videomaker e amante di qualsiasi cosa abbia un'anima tecnologica

Commenti